La libertà di Sartori



Giovanni Sartori ha messo al servizio della sua passione civile una scienza politica, ma forse il termine più giusto sarebbe una saggezza politica, che si avvaleva di diversi stili di pensiero: comparativo, analitico, interpretativo, storico. Grazie al suo metodo, Sartori è stato in grado di capire bene le vicende italiane.

Un populista di nome Matteo Renzi



Lo slogan dominante della campagna elettorale di Matteo Renzi è che il suo PD è l’unico argine contro i populismi di Berlusconi e della Lega da una parte, e del Movimento 5Stelle dall’altra. Lo ha già ribadito più volte e lo ripeterà ad nauseam fino alla vigilia del voto, forse perché ha sentito dire che l’antica metafora dell’argine è efficace: evoca una salda difesa contro inondazioni ed alluvioni che tutto travolgono e tutto distruggono.
Fin qui le parole. Come sempre avviene quando si tratta dei Renzi, i fatti sono altri. Anche l’ultima esternazione in ordine di tempo, il tentativo di presentarsi come fustigatore dell’establishment scagliandosi contro la conferma di Ignazio Visco alla guida di Bankitalia perché il PD deve stare “con i risparmiatori” e non “con i salotti della finanza”, mostra inequivocabilmente irresponsabilità politica, scorrettezza nei confronti del Presidente del Consiglio e disinteresse per gli equilibri istituzionali e dunque è da manuale di populismo.

San Marino, 16 novembre

Inaugurazione Anno Accademico 2017-18 dell'Università degli Studi della Repubblica di San Marino
16 novembre 2017, ore 11.00
sala Arengo, Centro Congressi Kursaal
viale Kennedy 17, San Marino

Verona, 17 Ottobre


Patria Italia – a partire da “La Meditazione” di Francesco Hayez

L’Italia appare sconfitta ma non rassegnata; ferita ma non vinta. Il volto della giovane donna è inclinato, ma pronto a rialzarsi; il suo sguardo è fiero: sfida i suoi oppressori, è consapevole della sua storia, è pronta al sacrificio. L’ideale dell’amor di patria è espresso e rappresentato nella sua forma più pura e ci permette di rivedere sotto nuova luce il grande tema della redenzione politica e morale. L’occasione per rifare chiarezza su concetti – “nazione”, “patria”, “stato, “popolo”- troppo spesso confusi tra loro.